venerdì 11 maggio 2007


Archiviaggio: cosa eravamo ma soprattutto dove eravamo

#1 Questra strana città ...
di Bak, 01/12/2004

Miei cari amici, "questa stana citta'" e' il tema della mail. Ovviamente potrei sembrare monotono, ma la quantita' di avvenimenti folli che si susseguono per le strade di Barcellona mi lasciano ogni volta di stucco. Certo, il luogo preferito per i pazzi e' quasi sempre il centro (Rambla e dintorni), ma ce ne sono tantissimi ... Cito come esempio due episodi: l'altro ieri su una strada piena zeppa di gente c'era un tipo che guidava la bicicletta a velocita' folle - e fino a qui tutto nella media - ma cio' che piu' mi ha colpito e' che guidava al contrario. Stava seduto sul manubrio, di spalle alla direzione di marcia, e pedalava al contrario col capo voltato per guardare dove andava. Beh, questo tizio era un fenomeno perche' oltre a schivare con maestria la folla - e c'era tanta gente in mezzo alla strada - e' riuscito a fermarsi completamente quando non ha trovato un varco ed e' rimasto in attesa per trenta secondi buoni senza posare i piedi a terra! Incredibile ... poi appena ha trovato spazio e' ripartito come un fulmine. Il secondo episodio e' accaduto ieri. Come vi ho gia' raccontato, la rambla - pensate alla nostra via del corso, solo che piu' bella spaziosa e che porta verso il porto vecchio - e' il luogo dove i piu' schizzati si danno appuntamento. C'era un artista di strada che, travestito da donnone super obeso, si faceva fotografare. Inizialmente mi sembrava tutto nella norma, anche perche' la gente intorno copriva un po' la vista, quando a un cero punto gli si avvicina un tipo tutto nudo - e anche scalzo - per farsi fotografare con lui. Io di stucco ancora non mi rendo conto che a fotografarli sorridenti e' una ragazza ... anche lei completamente nuda! NO COMMENT. Barcellona pero' non e' solo questo, l'architettura ad esempio e' qualcosa di meraviglioso - grazie soprattutto al contributo di Antoni Gaudi' - e non solo, ci sono tantissimi musei di arte contemporanea e moderna - che ancora devo visitare - e in piu' c'e' una funicolare che passa sul mare! Neanche io ci credevo finche' non l'ho vista. Poi la spiaggia, stile Miami, sempre piena di gente - che, certo, non si fa piu' il bagno - con i rollerblades, skates, a piedi etc etc. Palme, locali, gabbiani e onde di circa 1 metro e mezzo bellissime - aggiungo che non c'era mare grosso, quindi chissa' come sono con la mareggiata - e naturalmente surfisti. Insomma, vi ho scritto cio' che per il momento ha colpito la mia attenzione e che viene alla mia mente in questo momento. Sicuramente ho tralasciato cose piu' importanti tipo il mio lavoro, l'arpia con cui vivo - la padrona di casa - la fine del ramadan etc etc.
Mi mancate molto Alessandro alias Haikel alias Bak

1 commento:

disordinementale ha detto...

Bellissima città.
Tieniti lontano alla polizia...

post su Autistici

articolo La Nuova Sardegna